Il leone il lupo e la volpe

Coloro che tramano insidie contro gli altri, se le vedono ritorcere contro se stessi.

Un leone, divenuto vecchio, giaceva ammalato in una caverna. Vennero a visitare il loro re tutti gli animali tranne la volpe. Allora il lupo, cogliendo l’occasione opportuna, si mise ad accusare la volpe davanti al leone, perché essa non teneva in alcuna stima il sovrano di tutti loro, tanto che si era astenuta perfino da venire a visitarlo. Ma proprio allora arrivò anche la volpe e poté sentire le ultime parole dette dal lupo. Il leone le lanciò contro un ruggito. Ma la volpe, dopo averlo pregato di concederle un momento per giustificarsi, disse: “Chi, fra tutti questi che sono qui convenuti, ti ha recato un aiuto tanto grande quanto quello che ti porto io? Sono andata in giro a domandare ai medici un rimedio che ti giovasse e sono riuscita a trovarlo!”. Subito allora il leone la esortò a dirgli quale fosse la cura per guarire. La volpe continuò: “Se tu indosserai la pelliccia ancora calda di un lupo scuoiato vivo, guarirai”. Il leone fece come gli era stato detto e la volpe ridendo così pensò: “Non bisogna spingere il padrone all’ostilità, ma alla benevolenza”.